Statistiche web
News 2015

News 2015

NEWS 2018 2015 2014 2013

Hyperloop, un supertreno che viaggerà a 1.200 km/h
20.12.2015 – Entro la metà del 2016, presso il Propulsion Open-Air Test (Nevada, USA), partiranno i test preliminari sui prototipi per lo sviluppo di Hyperloop, un rivoluzionario sistema di trasporto che, scorrendo all’interno di un cilindro con aria a bassissima pressione e sfruttando la tecnologia della levitazione magnetica, entro il 2020 potrebbe viaggiare a 1.200 km/h: ci si sposterebbe da Los Angeles e San Francisco in soli 35 minuti. (Image credit: Hyperloop Transportation Technologies Inc)

Con e-Airport più efficienza negli aeroporti UE
27.10.2015 – Nell’ambito di Horizon 2020, l’UE sta sviluppando e-Airport, un progetto (gennaio 2015 – luglio 2017) basato su EGNOS e GALILEO (il Global Navigation Satellite System in fase di realizzazione da parte dell’ESA), con l’obiettivo di monitorare e integrare in un’applicazione unica, servizi aerei e processi di carico negli aeroporti, per aumentarne efficienza, capacità e sicurezza, anche nelle situazioni meteorologiche e logistiche più critiche. (Image credit: Busby Perkins + Will Architects)

Il primo collegamento “Power Road” norvegese
16.10.2015 – La Norwegian Public Roads Administration (NPRA) sta definendo il progetto della Coastal Highway Route E39, un collegamento autostradale di 1.100 km concepito con l’innovativo approccio “Power Road”: le strade e i ponti dell’infrastruttura saranno integrate con pannelli solari, turbine eoliche e marine con l’obiettivo di produrre, nel corso della sua vita di esercizio, una quantità di energia superiore a quella utilizzata per la sua costruzione. (Image credit: Statens Vegvesen, 2012)

In USA il primo sistema ferroviario ad alta velocità
06.10.2015 – Con un costo stimato di oltre 68 miliardi di dollari, è in fase di realizzazione il California High-Speed Rail Project, il progetto della prima rete ferroviaria ad AV degli USA che entro il 2029 collegherà le città di Sacramento e San Diego con un sistema di 1.290 km e 24 stazioni. Su ciascuna direzione viaggeranno 20 treni all’ora, ognuno dei quali potrà trasportare fino a 1.300 passeggeri ad una velocità di 354 km/h. (Image credit: California High-Speed Rail Authority (CHSRA), 2013)

“Ferry-free E39”, mega infrastruttura autostradale
28.09.2015 – La Norwegian Public Roads Administration (NPRA) sta definendo il progetto della Coastal Highway Route E39, un collegamento autostradale di 1.100 km concepito con l’innovativo approccio “Power Road”: le strade e i ponti dell’infrastruttura saranno integrate con pannelli solari, pale eoliche e turbine marine per produrre, nel corso dell’intera vita di esercizio, una quantità di energia superiore a quella utilizzata per la sua costruzione. (Image credit: Ben-Tommy Eriksen/NorNet, 2010)

Il nuovo ponte strallato sul porto di Long Beach
20.09.2015 – Entro il 2018 sarà completata a Long Beach (California) la costruzione del Gerald Desmond Bridge, il ponte che sostituirà quello esistente, non più idoneo a sostenere gli attuali, e futuri, volumi di traffico in continua crescita. Progettato con i più moderni criteri antisismici, sarà un ponte strallato lungo 610 m, con una campata principale di 300 m e un’altezza massima di oltre 62 m per consentire il passaggio delle navi più grandi. (Image credit: Port of Long Beach (POLB)/CalTrans)

Ferrovie olandesi: nel 2018 le più green del mondo
11.09.2015 – In Olanda i trasporti sono la causa del 20% delle emissioni di CO2, ma entro 3 anni tutta la rete ferroviaria sarà alimentata con l’energia delle centrali eoliche di Olanda, Belgio e Scandinavia. Con 2.900 km di binari, 405 stazioni e 1,2 milioni di passeggeri al giorno, oggi il 50% dell’energia necessaria ai treni elettrici (1,4 TWh/anno) è coperta dalla fonte eolica, ma la quota salirà al 70% nel 2016 , al 95% nel 2017 e al 100% nel 2018. (Image credit: Natasja Doe/Flickr, 2007)

New York migliora il trasporto con i Big Data
27.08.2015 – La New York City Transit Authority (NYCTA), che gestisce la più grande rete di trasporto del Nord America, ha implementato un avanzato sistema analitico di Big Data per raccogliere, analizzare e ricavare le informazioni legate al transito di passeggeri. La piattaforma utilizza milioni di dati al giorno, registrati dalla NYCTA tramite appositi sensori, trasformandoli in elaborazioni utili per ottimizzare il servizio di trasporto pubblico della città. (Image credit: fancycrave1/Pixabay)

Prosegue la costruzione della Kingdom Tower
12.08.2015 – Proseguono a Jeddah (Arabia Saudita) i lavori per la realizzazione della struttura di elevazione della Kingdom Tower, l’edificio che, con un’altezza di oltre 1.000 m, diventerà entro il 2018 il grattacielo più alto del mondo. Con una superficie complessiva di 530.000 m2 e un costo stimato di 1,2 miliardi di dollari, la struttura sarà dotata di 59 ascensori ultraveloci, in grado di spostarsi con una velocità di 10 m/s. (Image credit: #jeddahtower)kingdomtowerskyscraper.com

Dubai connette tutti i suoi semafori via wireless
24.07.2015 – Con l’obiettivo di trasformare Dubai in una smart city, la Roads & Transport Authority (RTA) della capitale ha completato la connessione con tecnologia wireless di tutti i suoi 408 semafori, che ora sono collegati a SCOOT (Split Cycle Offset Optimisation Technique), un sistema di controllo avanzato dotato di sensori smart che rilevano il volume di traffico sulle strade, cambiando il colore del semaforo a seconda delle necessità. (Image credit: Holger Schué/Pixabay)

Pubblicato on-line il database di 2.000 terremoti
18.07.2015 – Nell’ambito del progetto europeo NERA (Network of European Research Infrastructures for Earthquake Risk Assessment and Mitigation) è stata pubblicata la versione 0.1 dell’European Strong-Motion database (ESM), un archivio on-line con circa 15.000 forme d’onda 3D, insieme a pseudo accelerazioni assolute e spettri di risposta, generati da circa 2.000 terremoti, con magnitudo superiore a 4.0, verificatisi in Europa e in Medio Oriente a partire dal 1969. (Image credit: NERA)

Minori emissioni con taxi a guida autonoma
07.07.2015 – Nello studio del Lawrence Berkeley National Laboratory (California) pubblicato su Nature Climate Change in Autonomous taxis could greatly reduce greenhouse-gas emissions of US light-duty vehicles, viene presentato uno scenario al 2030 negli USA: si stima che se circolassero taxi a guida autonoma, si risparmierebbero, per ogni veicolo, dall’87% al 94% delle emissioni di gas serra, e dal 63% all’82% per i veicoli ibridi. (Image credit: Roy Kaltschmidt/Berkeley Lab)

Terremoti: allerta rapida con smartphone e tablet
22.04.2015 – Scienziati dell’U.S. Geological Survey (USGS) propongono un sistema di allerta rapida dei terremoti basato sull’impiego di smartphone e tablet: i loro sensori GPS sono infatti in grado di rilevare gli spostamenti del suolo generati dal movimento delle faglie. I dati forniti verrebbero poi usati per rilevare il terremoto, analizzarlo e trasmettere l’allerta. Lo studio è presentato su Science Advances in Crowdsourced earthquake early warning. (Image credit: Emiliano R. Nuesch)

la Rete Integrata Nazionale GPS compie 10 anni
19.02.2015 – Nel 2004 nasceva la RING, un’infrastruttura permanente che integra ricevitori GPS con sismometri broad-band e accelerometri con una trasmissione in tempo reale verso tre centri di acquisizione. La co-locazione di differenti strumenti permette di monitorare tutto il contenuto in frequenza del processo sismico, dall’accumulo di deformazione intersismica sulle faglie alla deformazione rilasciata durante il processo di rottura. (Image credit: INGV)ring.gm.ingv.it