Statistiche web
News 2018

News 2018

NEWS 2018 2015 2014 2013
Inaugurato in Cina il ponte sul mare più lungo del mondo
23.10.2018 – Costato 20 miliardi di dollari e 9 anni per costruirlo, è stato inaugurato in Cina l’Hong Kong-Zhuhai-Macao Bridge (HZMB), il collegamento stradale ponte-tunnel sul mare più lungo del mondo. L’opera collega le 3 città di Hong Kong, Zhuhai e Macao, consentendo di ridurre il tempo di percorrenza in auto del 75%. La struttura, a 6 corsie, è lunga complessivamente 55 km, ed è formata da 3 tratti: Hong Kong Link Road (12 km), Main Bridge (29,6 km) e Zhuhai Link Road (13,4 km). È costituita da ponti su piloni e da un tunnel sottomarino di 6 km che collega 2 isole artificiali, oltre alle ulteriori infrastrutture accessorie di completamento. Nello sviluppo del Main Bridge sono stati realizzati anche 3 ponti strallati per consentire il passaggio delle navi.
Image credit: Visual China Group/Getty Images


Il Fehmarnbelt Fixed Link sarà un tunnel da record
23.07.2018 – Con una lunghezza di 18,2 km, il Fehmarnbelt Fixed Link tra l’isola tedesca di Fehmarn e quella danese di Lolland, sarà il tunnel multimodale (autostradale e ferroviario) immerso più lungo del mondo. Composto da 89 conci, lunghi 217 m e pesanti 73.500 t, l’opera ridurrà il tempo di transito dello Stretto a 10 min per i veicoli e a 7 min per i treni. Con un costo stimato di 7,4 miliardi di euro, i lavori inizieranno nel 2020 mentre l’apertura avverrà nel 2028. (Image credit: Femern AS/Arup)

Studiare i segnali sismici con le reti a fibre ottiche
08.07.2018 – Una ricerca pubblicata su Nature Communications in Dynamic strain determination using fibre-optic cables allows imaging of seismological and structural features mostra come i cavi a fibra ottica consentono di studiare i terremoti, rilevando i segnali sismici e i movimenti delle faglie, con risoluzione molto elevata. Le reti a fibre ottiche potranno costituire un’alternativa, per costi e precisione, ai sismometri nelle tradizionali reti sismiche. (Image credit: GROMAN123/FLICKR)

Terremoti: metodo rapido per stimare la magnitudo
26.03.2018 – Una team di ricerca, in uno studio pubblicato su Science in Observations and modeling of the elastogravity signals preceding direct seismic waves, dimostra che durante un evento sismico si generano onde di elasto-gravità che si propagano alla velocità della luce, e propone un nuovo modello geofisico potenzialmente capace di fornire in pochi minuti un valore molto attendibile della magnitudo del terremoto, un parametro fino ad ora di difficile stima. (Image credit: IPGP/2017)

DCP, una tecnologia per “stampare” gli edifici in 3D
11.02.2018 – Ricercatori del MIT hanno sviluppato “Digital Construction Platform”, un innovativo sistema robotico in grado di stampare in 3D la struttura di base di un intero edificio. Descritta su Science Robotics in Toward site-specific and self-sufficient robotic fabrication on architectural scales, questa tecnologia potrebbe consentire una costruzione più veloce, economica e flessibile. (Image credit: Steven Keating, Julian Leland, Levi Cai, and Neri Oxman/Mediated Matter Group)